1 luglio 2006

Giovanni Bivona distrugge Alessandro Manzoni

Il maestro di vita, politico rampante, critico letterario e barbiere Giovanni Bivona, che chi segue questo blog conosce bene, torna a superare se stesso. Vi lascio a due file, due estratti dalla compianta trasmissione Lettere a Giovanni Bivona, che non riesco a trovare la forza di commentare, tanto è il timore reverenziale verso il Maestro.
1. Giovanni Bivona racconta i Promessi Sposi, in particolare le figure di Renzo, Lucia, Don Abbondio e i Bravi ("che invece però poi erano cattivi!")
2. Giovanni Bivona dice la sua su Monsignor Meringo (?!) e sul matrimonio dei preti.
I file pesano rispettivamente 5,60 e 20,70 mb, ma ne vale veramente la pena.

3 commenti:

willy ha detto...

non sono degno...

Marco Rizzo ha detto...

Nessuno lo è. Neppure lui è degno di sé stesso.

Anonimo ha detto...

E che dire dell'assessore alla cultura di Catania, Silvana Grasso, eh?

Posta un commento