31 maggio 2008

Lost IV season finale



Minchia. I soliti geniacci: un cerchio perfetto.

10 commenti:

ViValdo ha detto...

sono d'accordo. Non mi stancherò di dirlo: alcuni espedienti narrativi che vedo e ho visto in Lost non li avevo mai visti utilizzati, in maniera simile, da nessun altra parte (ad esempio i giochi con i flash-back e i flash-foward.) La fine della terza stagione e l'inizio della tripla puntata della fine della quarta me li ricorderò per sempre.

(acc.. anch'io sono stato incatenato... a giorni metto foto e cerco vittime)

ViValdo ha detto...

Ps: ma sulla tua scrivania hai l'action figure di Loke?!

sei malato di Lost, peggio di me

Marco Rizzo ha detto...

ciao Andrea!

a livello narrativo è una masturbazione continua perché usa tutti quegli elementi che in passato sono stati usati (Rashomon, ad esempio), ma su un affresco seriale che si sta rivelando ENORME!

E il livello qualitativo medio si riflette anche su merchandising e prodotti correlati (le AF, e da quanto ho visto anche nel videogame).
come si fa a non ammalarsi per una cosa così? ;D

PS: visto l'incatenamento, diffondiamo il verbo! ;)

matita D ha detto...

io ho visto una puntata...mi ha ricordato Stalker di Tarkovskij. Insomma...non mi è scattata la molla.

Adriano Barone ha detto...

Ciao Marco.
Io ho postato oggi la mia opinione sul mio blog...per darti un indizio, sono meno entusiasta di te. ^___^

:A:

Marco Rizzo ha detto...

blasfemi!!

xel ha detto...

mah
cerchio tanto perfetto mica tanto.
cioè sta stagione è stata buona a livello di singoli episodi.
ma a livello di affresco generale ha decisamente vagato senza una direzione precisa.
se dopo la terza puntata i tipo fossero arrivati SUBITO sull'isola, non sarebbe cambiata nulla, visto che tutti i movimenti degli isolati nel corso della stagione sono stati fini a se stessi...

Marco Rizzo ha detto...

mi spiego meglio: cerchio perfetto in quanto a flashback, flashforward e presente, linee narrative che si completano e si ricongiungono. Sulle spiegazioni mancate di certi misteri (che hanno scontentato anche Adriano) capisco che mancano e ci credo poco che si risolvano anche con altri 30 e passa ep. a disposizione.

I movimenti dei losties hanno senso perché ti ingannano, facendoti pensare che i gruppi si formino e si sfaldino con l'aspettativa degli Oceanic 6.

Gianluca ha detto...

i movimenti dei losties avrebbero senso se alla fine, il loro spostarsi da una parte all'altra cambi in qualche modo le carte in tavola.
invece: cosa mi cambia che (Esempio) kate lasci il gruppo di Jack e ci torni una puntata dopo senza aver ottenuto nessuno "giovamento" o "handicap" da quest momentaneo movimento?

Marco Rizzo ha detto...

ma infatti è la solita presa in giro, sai dove si arriva ma cercano di ingannarti sul come (anche a volte peccando di prevedibilità, come il caso di Sawyer)

Posta un commento