30 marzo 2008

V-day?

Forse ce ne vorrebbe uno vero?

3 commenti:

Davide ha detto...

soundtrack:

"la rivoluzione" (Ascanio Celestini)

http://www.internetbookshop.it/disco/4029758861929/ascanio-celestini/parole-sante.html?shop=1#

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Volevo intervenire già dal post precedente, quello sulla Binetti (scusa la volgarità).

Hai perfettamente ragione, ma sono giorni che cerco di fare una disamina sulla situazione politica attuale, per decidere cosa fare, limitata, logicamente, ad una sola "sponda politica" (se ancora ne esistono.

Comincio col l'Arcobaleno, che comprende Bertinotti (troopo cachemire e pochi contenuti veri), Diliberto (sponsorizzato dalla Findus? No, perchè, sembra fermo al Giurassico!) e Pecoraro-Scanio (l'esponente principe del più penoso e ridicolo movimente verde d'Europa).

Poi il PD, al cui interno, come dici tu, albergano i peggio conservatori pro-vaticano, a parte quel deficiente di Di Pietro che ancora si oppone alla commissione d'inchiesta sul G8.

Quindi, che fare?

Per me le alternative non sono poi tante:
1) continuare a votare, come ho sempre fatto, la Sinistra-sinistra (ovvero, la sinistra vera);
2) non votare, ma mi sempbra una bestemmia nei confronti di chi è morto per darci questo diritto;
3) tapparmi il naso e votare Veltroni.

I primi due casi, però, riuscerebbero a non far salire ancora Berlusconi? (voto "utile"...)
Nel terzo caso, c'è solo la cartezza (?) che si tratto del "meno peggio".

Dimenticavo Grillo e i grillini: no, mi spiace. Non mi sono mai piaciuti i capipopolo.

Insomma, no so proprio che fare e sono più che mai incazzato per questo!

Davide ha detto...

idv...
(il meno peggio del meno peggio con la piccola speranza di avere dei numeri decenti tali da mettere in difficoltà PaperonDePaperoni PdP)

Posta un commento