2 febbraio 2008

Quasi trent'anni


Ricevo e volentieri segnalo questo appello di Giovanni Impastato, che potete trovare a questo link. E giusto per restare nell'attualità, riporto questa citazione di Peppino:
“Il gruppo dirigente democristiano nello scacchiere politico locale, come su quello nazionale, si pone come un’associazione di tipo mafioso, non solo e non tanto per la convergenza di mafia e di clientele parassitarie che è riuscito a suscitare e ad aggregare attorno a sé, quanto per il modo stesso, banditesco e truffaldino, di concepire ed esercitare il potere”.

5 commenti:

Claudio ha detto...

Sei stato nominato. Vai sul mio blog : )

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Peppino Impastato è stato un mio mito.
Quando ho visto I Cento Passi, mi è venuto un magone!

Grazie Marco.

madmac ha detto...

fa paura pensare che in 30 anni il legame mafia-politica non è mutato, anzi si è rafforzato e si è fatto più sfacciato.
sembra un incubo da cui non ci si riesce a svegliare.

Marco Rizzo ha detto...

Peppino è un grande, un vero simbolo. Ce ne sarebbero di cose da dire.
Sicuramente si merita l'affetto e la stima di tanta gente. Mi auguro che per il 30° anniversario si concretizzi con un oceano di persone a Cinisi.

Marco Rizzo ha detto...

mad, verissimo... basta leggere quanto è attuale quella citazione.. :(

Posta un commento