24 maggio 2007

Resistenze


Tra un amaro e un limoncello Claudio Calia, insieme a Federico e Guido, alla scorsa Napoli Comicon mi ha invitato a partecipare ad una storia breve per l'antologico "Resistenze", in arrivo per Beccogiallo a luglio. Si tratta dell'annuale antologia curata da Claudio con Emiliano Rabuiti per il festival della storica Radio Sherwood dedicato ai fumetti, specie quelli "impegnati". Il tema di questo volume (bello cicciuto e pieno di autori, tra cui anche i compari Claudio Stassi, Sergio Algozzino e Giovanni di Gregorio) sarà appunto "Resistenze", inteso anche in senso lato. Ho sentito la voglia e quasi la necessità di scrivere di mafia (ed è la prima volta, in effetti, che lo faccio a fumetti). Ma non parlerò di come magistratura o forze dell'ordine resistono a Cosa Nostra, bensì alla resistenza quotidiana di tanti negozianti, costretti a pagare il pizzo. Quelli che non si piegano, quelli che ostinati, quelli che non hanno svenduto la propria dignità e confidano nell'appoggio della società. Non una storia vera, ma certamente verosimile. A disegnarlo troverete Lelio Bonaccorso. I più attenti si ricorderanno di lui per l'ultimo capitolo della mia saga supereroistica, 12. Ma Lelio vi stupirà con uno stile totalmente nuovo, personale ed espressionista.

3 commenti:

Claudio ha detto...

Lelio lo trovate anche sul secondo numero di Mono!

flaviano ha detto...

wow, sono stato un po assente per altri impegni ma vedo che la tua carriera da scrittore e ancora di piu' da giornalista sta facendo passi da gigante! sono veramente contento per te e mi fa piacere sapere che le persone che si impegnano nel proprio lavoro, oneste ed interessate vengono ogni tanto ricompensate.
bravo!

Marco Rizzo ha detto...

grazie mille flaviano :)

Posta un commento