20 maggio 2006

Trilogia della Miopia #2: Mario Di Marzo



Per il secondo fumetto della Trilogia della Miopia, come ho chiamato una serie di fumettini commissionatimi dall'ASL e dall'Associazione Ottici della Provincia di Trapani, il target era quello degli adulti. Questo opuscolo verrà infatti distribuito tra gli impiegati di alcuni uffici, mentre Astroman sarà destinato alle scuole elementari.
Lo scopo è sempre quello di sensibilizzare alla prevenzione, cercando di suggerire che non c'è nulla di male a indossare gli occhiali, anzi, possono tornare inaspettatamente utili.
Per questo tipo di pubblico ho scelto di realizzare un fumetto realistico, con protagonisti in cui è facile identificarsi, e che ricalchi le fiction che vanno per la maggiore tra questa fascia di pubblico. Quindi ambientazione italiana, una coppia sposata, un'indagine a metà tra Montalbano e CSI. Il tutto però in chiave molto soft, senza esagerare, essendo ovviamente un fumetto didattico, e sopratutto cercando di non essere noiosi o paraculi.
I disegni in questo caso sono di Marco Ligabò, già disegnatore di 12 e copertinista della serie, con cui avevo una grande voglia di tornare a collaborare. Abbiamo un altro progetto in corso, stiamo cercando di piazzarlo.
Il risultato è l'avventura dell'Ispettore di Polizia Mario di Marzo che potete visionare e scaricare a questo link (pesa solo 740 kb).

3 commenti:

Anonimo ha detto...

"Solo 740 mb"? :P
Cmq molto carina la storia, bravi entrambi :)
-Brendon

remo ha detto...

Ho appena finito di leggere il fumetto.
Mi è piaciuto molto come tu sia riuscito a raccontare bene in poche pagine, con un buon montaggio, senza "cadute" sul ritmo.
In breve:
complimenti!
r--

Marco Rizzo ha detto...

ops, volevo dire kb...

Posta un commento